#lovemywilier

Chi possiede una Wilier Triestina sa di non avere scelto una bicicletta qualsiasi, sa che quel simbolo con l’alabarda appartiene alla storia del ciclismo, una storia lunga oltre un secolo.
Play video

 

901TRN

L’idea che i progettisti Wilier Triestina avevano durante lo sviluppo della Serie 9 è stata chiara fin da subito. L’obiettivo è stato quello di avere un prodotto off road, adatto ad un uso trail, con un buon travel, divertente, ma comunque con un retrogusto corsaiolo, efficace in salita in pieno stile Wilier Triestina.

LEGGI TUTTO

   
 

Ciao Alfredo,
è stato un piacere

Era il 1948 quando Alfredo Martini è entrato nel mondo Wilier Triestina...

 

Una storia di successi

Tecnologie

Integrated seatpost concept

Riteniamo che una bicicletta indirizzata ai professionisti debba dare il meglio in ogni suo aspetto: il tubo sella integrato permette al telaio di raggiungere questo punto di massimo: un apice di equilibrio tra prestazioni meccaniche, peso e confort. Il nuovo reggisella integrato di Cento1 SR migliora anche sotto il punto di vista dell’aerodinamica grazie allo speciale profilo a “coda tronca”.

Tecnologie

zno traitment

Il materiale che comunemente chiamiamo “carbonio” è in realtà un composito di fibre di carbonio e resina epossidica. La resina fa da collante fra le fibre e le protegge dalle aggressioni chimiche, meccaniche e climatiche, ma svolge anche un’importante funzione strutturale. Un carbonio di alta qualità serve a poco se la resina non possiede proprietà meccaniche altrettanto elevate, tali da ridurre al minimo il rischio di rotture. Per ottenere questo risultato siamo intervenuti sul composito inserendo nella resina epossidica nanoparticelle di Ossido di Zinco (ZnO). Si tratta di corpuscoli infinitesimali di forma sferica e di bassissima densità. Il loro effetto è sorprendente: aumentano la compattezza del composito, migliorando sensibilmente la resistenza all’urto della struttura.

Tecnologie

FSS

Floating Suspension System

In questo sistema l’ammortizzatore non ha un punto in cui è fissato direttamente sul telaio ma flotta tra due link di collegamento del carro posteriore. Questo particolare disegno aiuta il rendimento pedalatorio (e quindi l’efficacia in salita) perchè conferisce alla bici un basso livello di bobbing e un basso pedal kick back. Un sistema, quindi, che risponde perfettamente quindi alle nostre esigenze. Efficacia assoluta in discesa, alta resa nella pedalata in salita, sia in sella che nel fuorisella.

Tecnologie

integrated frame protector

Per prevenire danni al telaio dovuti al salto di catena, abbiamo previsto un "chain catcher" integrato al telaio. Un design che si adatta perfettamente ad entrambe le soluzioni di scelta ingranaggi anteriori. Sia per doppia che per tripla, dal più piccolo al più grande.

Tecnologie

BB 386

BB386EVO è il nuovo sistema integrato per il movimento centrale firmato Wilier Triestina - FSA. Il box del movimento centrale è più lungo (86,5 mm) e presenta un diametro maggiorato (46 mm) per ospitare una guarnitura in carbonio con un perno da 30 millimetri, particolarmente rigida e leggera. BB386EVO aumenta notevolmente rigidità del telaio e riduce al minimo la dispersione di forza nella pedalata.

Tecnologie

Integrated drop out

Nessuna giunzione, niente colla né viti: i forcellini posteriori costituiscono un corpo unico con la parte inferiore del carro. Anche il punto d’incontro, tradizionalmente in alluminio, è parte del monoblocco in carbonio. In questo settore lo spessore dei tubi è stato potenziato per aumentarne la resistenza, pur contenendo il peso. Contemporaneamente, l’angolo è stato ammorbidito per dissipare le vibrazioni trasmesse dal suolo.